Cagliari

Il capoluogo della Sardegna è situato nella parte meridionale dell'isola, al centro del Golfo degli Angeli. Il cuore della città è il porto che, insieme all'industria estrattiva, costituisce la principale risorsa economica della città.

Cenni storici

Le origini della città possono essere fatte risalire al periodo neolitico, ma è con i fenici e soprattutto con i cartaginesi che la città acquista un ruolo importante nel commercio marittimo. Testimonianza di questo periodo è la necropoli di Tuvixeddu, la più vasta necropoli fenicia del Mediterraneo.
La prosperità del centro urbano continuò anche dopo la conquista da parte dei romani nel 238 a.C. Resti dell'epoca romana sono l'anfiteatro e la Villa di Tegellio.

I pisani prima e gli aragonesi dopo contribuirono alla crescita della città con importanti opere architettoniche. Gli stretti legami con la cultura spagnola sono sottolineati dallo stesso nome: è proprio dalla traslitterazione del nome castigliano Callari che deriva il nome di Cagliari, mentre in precedenza la località era conosciuta come Karalis o Caralis; in sardo invece Cagliari è individuata come Casteddu, dal quartiere fortificato costruito dai pisani.
Sempre in epoca aragonese, nel XVII secolo, venne fondata l'università, diventata subito centro di riferimento culturale per la Sardegna. Ancora oggi è una delle più importanti università italiane.
nel 1720 divenne parte del Regno di Sardegna, e in seguito venne annessa al Regno d'Italia.
Venuto meno il suo ruolo di centro militare, Cagliari fu oggetto di profonde trasformazioni urbanistiche che trasformarono profondamente il volto della città.

Durante la seconda guerra mondiale Cagliari fu presa di mira da numerosi bombardamenti che la rasero quasi al suolo.
Nel 1948 La città divenne capoluogo della Regione autonoma Sardegna.

Economia

Cagliari è oggi una città vivace e vitale di quasi 160.000 abitanti. La sua zona industriale, con la presenza di numerose aziende anche multinazionali, è tra le più importanti dell'isola. Da ricordare anche il settore delle TLC (a Cagliari ha sede "Tiscali") ed il mercato del pesce, uno dei più importanti d'Italia.
Negli ultimi anni si sta sviluppando il settore turistico grazie alla costante crescita del numero dei visitatori che scelgono Cagliari per le loro vacanze. Durante il giorno il lungomare è animato dal viavai davanti ai negozi o nei caffè, favorito anche dalla crescita del porto turistico.
Cagliari offre un mare trasparente e cristallino, splendide spiagge e una natura incontaminata fatta di lagune ed oasi naturalistiche uniche in Europa. Offre feste e sagre secolari, musei e monumenti, trattorie che offrono piatti tradizionali, botteghe artigianali e negozi d’antiquariato.

Musei e luoghi di interesse

Luoghi di interesse sono: il museo archeologico nazionale, il più importante al mondo per la civiltà nuragica e ricco anche di collezioni fenicio-puniche; l'Anfiteatro romano, del II secolo; la Basilica di San Saturnino, la più antica chiesa della Sardegna di cui si abbia notizia, fondata nel V secolo; il quartiere fortificato di Castello.
Da visitare anche il Bastione di Saint Remy, costruito alla fine del XIX secolo sulle mura antiche della città, per unire il quartiere Castello con quelli sottostanti di Villanova e Marina.
Nell'Orto botanico si possono ammirare numerose specie di piante e resti dell'epoca romana come cisterne, pozzi e cave.
Vai alla pagina dei musei.

Spiagge

Il Poetto (in sardo Su Poettu) è la principale spiaggia di Cagliari che si estende per circa otto chilometri, dalla Sella del Diavolo sino al litorale di Quartu Sant'Elena.
La Laguna di Santa Gilla (3.000 ettari di superficie) a ovest e lo Stagno di Molentargius a est (17,6 km²), riconosciuti zone umide protette, offrono asilo a notevoli colonie di fenicotteri che da anni vi nidificano, creando un ambiente simile a quello della Camargue francese.
Vai alla pagina delle spiagge.

Collegamenti

Cagliari è il principale scalo ferroviario della Sardegna, con treni che raggiungono i principali centri sardi: Carbonia e Iglesias, Olbia e Golfo Aranci, Sassari e Porto Torres, nonchè Arbatax servito da apposito servizio turistico.
L'aeroporto di Cagliari-Elmas si trova a pochi chilometri dal centro di Cagliari. Intensa è anche l'attività del porto passeggeri, commerciale e terminal crociere. Cagliari è collegata con regolari servizi di linea per Civitavecchia, Napoli, Palermo e Trapani, e merci per Genova e Livorno.
Una rete di superstrade collega Cagliari con Sassari - Porto Torres (SS131/E35), con Olbia (SS131 Diramazione Centrale Nuorese), e con Iglesias (SS130). La strada statale 125 Orientale Sarda collega Cagliari con l'est della Sardegna, mentre la strada statale 195 Sulcitana collega Cagliari al Sulcis-Iglesiente.
Vai alla pagina dei trasporti.

Eventi e manifestazioni

Uno degli eventi religiosi più importanti che hanno luogo a Cagliari è la festa di Sant'Efisio (il 1° maggio), con la processione annuale che si svolge per sciogliere un voto fatto dai Cagliaritani durante l'epidemia di peste del 1656. Per l'occasione, nel capoluogo si riversano molti gruppi folcloristici dell'isola, che partecipano alla sfilata in costume che precede il cocchio con l'effigie del santo.
Sempre i primi di Maggio si svolge la Fiera campionaria della Sardegna.
Il Patrono della città è san Saturnino, che si festeggia il 30 ottobre.
In novembre ha luogo un festival dedicato al Jazz.
Vai alla pagina delle feste.

Ville e case vacanza in provincia di Cagliari

Scopri tutte le ville e le case vacanza in provincia di Cagliari. Una vasto catalogo di ville che copre tutta la costa meridionale della Sardegna, da Santa Margherita di Pula a Villasimius, da Geremeas a Torre delle Stelle.
Ville in provincia di Cagliari.